In occasione della Consulta Aree Vaste dell’ANCI Piemonte, Associazione Nazionale Comuni Italiani, tenutasi giovedì 29 giugno 2017 a Torino, i rappresentanti delle Province piemontesi sono stati chiamati a discutere circa i criteri di riparto tra le Province e la Città Metropolitana del fondo di investimenti sulla rete stradale, che, in seguito allo stanziamento operato dall’art.20 del D.L. 50 del 2017, ammonta a 170 milioni di Euro in favore di tutte le province delle Regioni a statuto ordinario per la manutenzione straordinaria della rete stradale. Nel riparto generale, si è proposto di attribuire ad ogni ente una quota proporzionale ai km lineari di strade gestite, alla popolazione residente e alla quota di km lineari in superficie montana. In particolare i suddetti tre fattori concorrevano con i seguenti pesi : 85% per i km lineari di strade gestite, 10%  per i km lineari in superficie montana e 5% per la popolazione residente.

Su di un totale che ammonta a 45 milioni di Euro in tre anni destinati alla Regione Piemonte, 11 milioni e 384 mila Euro saranno destinati alla Provincia di Cuneo, seconda solo alla Città Metropolitana di Torino per quanto riguarda le quote assegnate, a causa dell’elevata quantità di km di strade provinciali, montane e non, presenti sul territorio della Granda.

In rappresentanza della Provincia di Cuneo hanno partecipato alla Consulta Aree Vaste, presieduta da Emanuele Ramella Pralungo, il Vice-Presidente della Provincia Flavio Manavella ed il Consigliere Provinciale Rocco Pulitanò, il quale ha così commentato sul merito dell’incontro : “Grazie al prezioso lavoro promosso da ANCI Piemonte e ai fondi destinati al territorio da parte del Governo, la nostra Provincia si è aggiudicata un importo pari ad oltre 11 milioni di Euro per far fronte alle criticità della nostra rete stradale, una delle più estese a livello regionale. In questo modo potremo andare ad effettuare operazioni di manutenzione straordinaria sulle varie strade provinciali, con particolare attenzione ai tratti che necessitano opere di messa in sicurezza. La cura ed il ripristino della nostra rete viaria ha sempre rappresentato una delle priorità d’azione dell’amministrazione provinciale, e con questi fondi riusciremo sicuramente ad assicurare ai nostri cittadini strade in condizioni migliori”.